Archivi del mese: gennaio 2017

amore e contegno

 

vettriano3

Ha un senso tenere un contegno in un rapporto di coppia? E cos’è un contegno?

La definizione che ne da la treccani è “Il modo con cui una persona sta o si atteggia”

Secondo quello che Ghoete fa scrivere ad Ottilia, una delle protagoniste del romanzo “affinità elettive”,

“il contegno è uno specchio in cui ognuno mostra la sua immagine. Esiste una cortesia del cuore, ed è imparentata all’amore. Nasce da essa la più spontanea cortesia del contegno esteriore”

A dire il vero io credo che il contegno vada ben al di là della semplice cortesia e che il contegno non possa vivere di sola esteriorità ma debba innanzitutto essere frutto di regole comportamentali interiorizzate.

Il contegno non è solo uno specchio, il contegno è vero e proprio stile di vita che deve manifestarsi in ogni aspetto della nostra quotidianità e delle nostre relazioni.

Ma è possibile mantenere un contegno in un rapporto di coppia asimmetrico?

In altre parole si può essere rispettosi di se stessi e dell’altro in un rapporto di dipendenza o di sottomissione?
Colui che esercita il potere in quanto “amato” può eticamente sottomettere l’”amante”?

Anche in questo caso prendo spunto dal Diario di Ottilia dove Ghoete fa scrivere alla protagonista :
Dipendere perché lo si vuole, è la condizione più bella: e sarebbe impossibile senz’amore! Non siamo mai tanto lontani dai nostri desideri, come quando c’immaginiamo di possedere la cosa desiderata. Nessuno è più schiavo di colui che si considera libero senza esserlo. Basta che uno si dichiari libero, e subito avverte la costrizione. Se osa riconoscere la costrizione, ecco che si sente libero.
Contro le doti grandi di un altro, non c’è salvezza che nell’amore. 

Dipendere dall’amore, comunque dipendere, essere in qualche modo sottomessi per scelta e per volontà, per amore appunto è l’apice dell’amore in quanto ‘espressione dell’amore disinteressato e definitivo.

Parimenti definitiva è la necessità ed il bisogno di amare colui o colei che le proprie doti non può che essere amato/a.

Nella coppia quindi bando al contegno  se questo deve essere manifestazione di perbenismo  ipocrita ben venga il contegno se è solo e semplice manifestazione del proprio essere.

Dominjus