L’immortalita’

Screenshot_20170611-234957

L’immortalità risiede nelle pagine di ogni nostro racconto…

Inchiostro che descrive la nostra vita…

Fra le dita, la favola e la realtà…

Righe avvolte dalle fiamme di un tempo lungo binari infiniti.
Vestite di seta e rame…

Capitoli vissuti e/o immaginati…

Gocce d’amore, passione, di forte amicizia, di rispetto…di incontri inaspettati…

Onde infrante su tele di sale e sangue…

Di visioni sinfoniche fra passato, futuro…ed al centro…il nostro respiro…

Racconti da togliere il fiato all’anima stessa…

Da rendere dolce anche i turbolenti viaggi di un turista senza nome…

Fra l’inizio e i suoi sorprendenti, aspri capitoli…la rinascita…

Rinascita di magiche danze…di sogni, speranze e/o certezze…

E fra quei piccolissimi puntini e spazi…stretti a se come anelli indistruttibili…
NOI…oltre all’oltre.

hellah

20170611_234825

L’immortalita’ultima modifica: 2017-06-11T23:55:23+00:00da dominjusehellah
Reposta per primo quest’articolo

6 risposte a “L’immortalita’

  1. Eco sosteneva che la letteratura fosse un’immortalità al contrario e lo scrittore e poeta J. Ruski diceva che tutti i libri possono dividersi in due classi: quelli validi solo per un momento e quelli per ogni tempo. Come per i libri vale lo stesso discorso per certe storie di vita, alcune sono buone per un’ora altre buone per sempre. D’altra parte, lo dici tu stessa, sono le righe d’inchiostro che raccontano e formano le storie; ma nello stesso tempo anch’esse sono formate e raccontate da altre storie Un racconto cambia tutto, senza avere nessuna pretesa di farlo, come certe persone. E ci sono storie e persone che non solo ti fanno conoscere il mondo da angolazioni inaspettate ma ti salvano anche dalla condanna di conoscere solo se stessi.

  2. Cara ElelkP
    Le tue interpretazioni sono limpide come l’acqua di un ruscello vergine…
    Riesci a carpire, in una sola immersione, ciò che va oltre ogni racconto…
    Abbracci l’anima dello stesso sentimento.
    Ognuno di noi vive e rimarrà tale nel ricordo dell’unicita’ dei suoi capitoli…
    Grazie di cuore.
    hellah

  3. Che fosse di carta l’immortalità, la carne l’ha sospirato per secoli, narrandola fino a renderla verosimile in ogni riga o verso di romanzo o poema. Ma, come la carta, anche l’immortalità s’infiamma chimera, per rinascere dalle proprie ceneri ad ogni poesia o racconto che abbia dell’immortalità il respiro…
    Un abbraccio più che mai
    …..W…….

  4. Immortali il tuo pensiero, fra le braccia di una danza tra mente e cuore…fogli vestiti con il nome tuo…..poeticamente tu caro amico 🙂
    Grazie.
    Un abbraccio forte e positivo.
    hellah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*