fra corporeo e incorporeo

Screenshot_20171206-124652

Ai confini fra corporeo e incorporeo

«Ai confini tra il corporeo e l’incorporeo, amore abita la reciprocità dello sguardo, del sorriso, della voce, del gesto, del movimento.
Un sorriso che non è contrazione ma offerta, uno sguardo che apre insicuro la strada del desiderio in cui si riflette l’unicità dell’evento, una voce malcerta in cui è tutta l’immediatezza sensibile, l’incarnazione della parola, un gesto in cui la grazia che è ritmo della bellezza chiama tenerezza, mentre un movimento che accenna una timida disposizione di danza allude a un’impercettibile gioia nascosta.»
(Umberto Galimberti )

In questa citazione di Galimberti sono racchiuse tutte le emozioni che si vivono fra il corporeo e l’incorporeo, tutte le comunicazioni che vanno al di là del comunicabile codificato, qui ci sono le sensazioni che parlano di noi senza parlare e le condizioni che fanno del contatto senza contatto il miglior modo di capirsi.
La relazione umana e nella fattispecie la seduzione, presenta aspetti troppo fisici per essere solo mentali e troppo mentali per essere solo fisici.

Lo sguardo è uno di questi: lo sguardo è il primo contatto, la prima forma di relazione, la prima metodologia di approccio e la prima forma di comunicazione.

Lo sguardo è fisico senza esserlo, ti tocca senza toccarti, ti prende senza prenderti e ti pervade senza contatto alcuno.

Occhi negli occhi…sempre

Dom.

fra corporeo e incorporeoultima modifica: 2017-12-06T09:57:26+00:00da dominjusehellah
Reposta per primo quest’articolo

12 risposte a “fra corporeo e incorporeo

  1. Temo che non ci sia altro modo per accedere dopo che i my blog sono stati sganciati dal Login di Libero..mi stavo riproponendo di iscrivermi al blog, pazienza: non si può. Dunque, si, tra un “Vero e Falso”, corporeo e incorporeo, ossimori di sguardi fisici, la dimensione raccontata è la percezione di un potenziale comunicativo, sottile, che s’illumina senza parole. saluti birichini:)

  2. Grati per il tuo gradito commento. La vita è fatta di ossimori di falsi che sembrano veri e di presenze che sembrano assenze.
    Allo stesso modo esistono “non contatti” che sono più stringenti di una morsa e, di contrappasso, apparenti abbracci che sanno di vuoto.
    Nulla è come appare ma il tempo mette a fuoco tutto, parole non parole, sguardi non guardati, sorrisi smorti ma vivi.
    Quanto alla piattaforma di libero virgiliato….. un gran casino.
    Dom…. con un sorriso di Hellah

  3. ::per questo motivo le persone s’intrecciano per sempre quando hanno condiviso tempo ed energie , anche in reconditi pensieri..deh meglio fare allora il possibile per avere intrecci e buoni ricordi..grazie per l’occasione, un saluto a entrambi, virgiliati:)

  4. Si per questo chi si stima e viene stimato resterà per sempre e non basterà una bruma mattutina
    o serale ad offuscarne la presenza.
    Il sole torna prima o poi amostrare il lato buono delle cose perché tutto ciò che appare insensato oggi non lo sarà domani.
    Dom e Hellah

  5. Io trovo semplicemente che la trasparenza di alcuni sguardi non abbia tempo e spazio…,perciò comprendo che grazie a quegli sguardi si entri in una dimensione dove le leggi fisiche vengono ribaltate e quelle non fisiche implorino un punto di appoggio. Cadere è un attimo, sprofondare sarebbe infinito….ritrovarsi pericolosamente sublime e perdersi…(no, la quarta dimensione non è ancora contemplata)…:) Siete e sarete. E lo sapete….Il mio affetto per entrambi, a prescindere dalla mia assenza…Vi abbraccio!.

  6. La trasparenza degli sguardi è sintomo di trasparenza dell’anima ed hellah è cristallina come i suoi occhi.
    Grazie per il commento e per la presenza che si manifesta anche con assenze che assenze non sono.
    L’affetto e la stima sono ricambiati.
    Dom e hellah

  7. Quando trovi occhi che ci toccano l’anima allora incastrarsi viene naturale tutto mente e corpo…
    Una empatia completa e totale. . Un abbraccio
    Ps : mi piace molto ciò che hai scritto…

  8. Gzazie per il commento e non solo per quello, grazie di esserci…
    Dom e hellah

  9. Mi sa che ho sbagliato qualcosa, scusate se il mio commento è uscito anonimo!
    Colgo l’occasione per augurarvi una felice serata ^____^

  10. anche se anonimo avevamo collegato a te in messaggio…
    Grazie
    Don e hellah

  11. Sì, se è vero_come è vero_ che la Seduzione risiede tutta nella Mente, lo sguardo ne è insieme rappresentazione e veicolo primo..niente e nessuno/a può inserirsi nel rapporto speciale che si crea tra due Anime che si sono ri-conosciute semplicemente guardandosi..che sono scese in profondità non raggiungibili da forme di comunicazione verbali, esplorandosi, compenetrandosi, intuendosi, per fondersi..l’unione fisica che ne scaturisce_anche se per me lo rappresenta in generale_può solo esserne conseguenza, manifestazione ultima del “non-manifesto”, non può neanche lontanamente sperare nè di competere nè, ancora meno, di sostituirvisi..ripeto, non ce n’è per niente e per nessun altro.

    PS. In questo mondo di falsi rapporti, comunicazione noncomunicazione ed ostentate apparenze, è una piacevole sorpresa scoprire che esistano ancora persone in grado di avere rapporti di questo spessore..è bello leggere ciò che scrivi..è bello perché lo vivi.
    Un sorriso 🙂

  12. Hai ragione, non ce n’è per nessuno perchè nessuno potrà mai darti qualche cosa di anche solo lontanamente paragonabile.
    Mi piace come ne parli, come rilevi che il “non manifesto” poi erompe nel ultra manifestato bilaerale perchè certe situazioni vanno vissute in modo complementare.
    Gli occhi della foto hanno fatto questo miracolo.
    Grazie
    Dom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.