Assoluto…

leone

Il tempo le aveva donato lacrime…rabbia…delusioni…musica…sorrisi e imprevisti…

Persa!

Non si era mai realmente fermata, prima di allora…

Ha iniziato a muovere la mente, verso le serrate porte di quella notte…due anni fa.

Non dormiva, chiedeva agli occhi di smetterla di fissare il tetto…

Aveva paura…

Le dita erano sui tasti dei suoi sogni…

Sveglia, li dipingeva al ritmo della voce del gelo…

Sentiva l’acqua scivolare, come inchiostro sulle pagine di un vecchio libro.

L’immagine dei suoi baci, erano la sua danza…

Il cuore, il ritmo…

Mentre attendeva lo squillo del nuovo tempo…

Il ticchettio di un orologio, come una mano, le copriva la bocca…

Era lì davanti a lei…

Il suo sguardo…le fermava la voce in gola…

Per poi farla scivolare nello stomaco, fra quelle stelle che richiamavano a se le sue audaci carezze…

Non era facile riprendere il cammino, dopo che Lui, le aveva tatuato il suo nome, al centro delle coste…

Nella memoria… il suo essere.

Aveva paura…

Paura di quell’unico cuore, capace di completare il suo…

Rendendolo…UNO.

Per la vita.

hellah

Ed Sheeran – Perfect

Assoluto…ultima modifica: 2017-12-22T22:52:00+01:00da dominjusehellah
Reposta per primo quest’articolo

12 risposte a “Assoluto…

  1. Per un Natale festoso ed un anno brioso, non solo fuori ma soprattutto nei cuori, auguri a te e famiglia Dom!

  2. Buon Natale, carissimi :-)) e Buon Anno. Io vi lascio il mio abbraccio affettuoso. Ssssssssssssmack!!!!

  3. Le dita erano sui tasti dei suoi sogni…Paura e disgelo, danze di baci, cuore e ritmo nell’attesa dello squillante scampanellio del nuovo tempo…lì davanti a te…A tutti quelli che come noi hanno visto, nella vita, sguardi che fermano la voce nella gola ed hanno atteso sospesi tra stelle, vecchie pagine, soffitti di gelo e carezze evocate al centro del mondo, al centro di una piccola stanza tasti sopra i sogni digitando fuori dal tempo, oltre il ticchettio di orologi stregati allo squillo di quel nuovo tempo che arriva…Verso le porte serrate di una notte, verso un unico sguardo che ferma la voce e marchia il futuro in un presente di memoria continua e si, c’è la paura. Ma la paura, in quel caso, non è più uno straniante fantasma di freddo che infesta un’anima aperta ma una nuda e bellissima compagna che ti lacera con un caldo bisturi, mentre tu sei una fontana liquorosa che zampilla ossigeno ed esaltazione a fiotti di passione innamorata… Che altro posso dire oltre a grazie? Grazie hellah, per questo tuo regalo di Natale 😉

  4. Auguri senza fine ad entrambi

  5. Forse prima dovremmo trovare parole per noi stessi e poi per gli altri…tutto si può risolvere se tutti la pensano così solo davanti alla morte non c’è rimedio…avere paura è giusto ma è anche giusto provare a non avere paura…un abbraccio

  6. Grazie Nina, serene feste anche a te e a chi è al tuo fianco.
    Splendida giornata da entrambi.
    hellah

  7. Normaaaaaaa grazie di cuore.
    Che il nuovo anno ti doni gioia, serenità e….sorprese meravigliose 🙂
    Un abbraccio forte e positivo.
    hellah

  8. Grazie cara ElekP. Ricambiamo gli auguri di cuore 🙂 .
    Un abbraccio fortissimissimo.
    hellah

  9. Cara ElekP. Non avevo dubbi che tu potessi leggermi nell’anima 🙂
    Sembrerà assurdo, ma non ho mai temuto la paura in se e per se! “essa è parte di noi esseri umani 🙂 “…ma…
    l’essere avvolta da quell’unico calore che ti scava, ricamandoti senza fatica, nel profondo, da unire il cuor tuo al suo, in modo indescrivibile…
    tutto ciò è stato ed è come un fulmine che ha messo radici…senza smettere di bruciare…
    Come ricevere inaspettatamente, per la vita, un dono raro e prezioso.
    Ora la smetto altrimenti divento troppo mielosa… non ho intenzione di annoiare nessuno 😉
    Grazie a te per essere come sei.
    Un abbraccio forte e positivo.
    hellah

  10. Dolcissima amica
    trovar parole che ci risollevano l’anima, può ricordarci di quanto siamo forti e fragili allo stesso tempo…umani direi 😉
    Ti stringo fortissimo.
    Che sia per te, una giornata serena e felice.
    hellah

  11. Ciao ragazzi 🙂 Sono contento di rileggere Hellah, anche se circa la paura non sono molto d’accordo. Ma la sensibilità cambia da persona a persona e persino a seconda degli stati d’animo. Un abbraccio con i migliori auguri di un 2018 più positivo che mai! 🙂

  12. Ciao Vale, che bello leggerti 🙂
    Come dice ElekP nel mio caso…la paura è ma una nuda e bellissima compagna che ti lacera con un caldo bisturi” …
    o come un esplosione… da avvolgerti in quell’unico calore che ti scava, dolcemente, appassionatamente…ricamandoti senza fatica, nel profondo…il cuor suo al tuo, in modo indescrivibile…
    Che sia un 2018 colmo di positive notizie 😀
    Un abbraccio fortissimissimo
    hellah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.